Spostarsi, a quei tempi, era meno facile di oggi ma comunque necessario per poter lavorare, e lo si faceva prevalentemente a piedi.

Era quindi importante che le scarpe  assolvessero al loro scopo primario:

far camminare comodamente

durando il maggior tempo possibile.

Non solo per necessità

Oltre alla fattura anche la qualità del materiale con cui erano realizzate era fondamentale per la comodità del piede, e la sua finezza denotava il livello - economico, culturale e sociale - di colui che le indossava.

Anche oggi dalle scarpe si capiscono molte cose sulla personalità e i gusti di chi le indossa.

Si esprime attraverso di esse il proprio stile: originale o rigoroso, scanzonato o composto, innovativo o tradizionale…

L'idea che vogliamo abbiano gli altri di noi la si ritiene più importante della comodità stessa… perché in effetti la prima impressione è quella che ti porta ad approfondire o meno la conoscenza.

[Scarpe sbagliate daranno un'idea sbagliata di quello che siamo]

L'apparenza inganna solo chi non sa leggere i dettagli.

 

[Scopo della comunicazione è creare emozione e compiacimento, riuscendo a trasmetterli al prodotto]

Fare le scarpe agli altri non è sempre un male.

Basta farle giuste.

Mio nonno le scarpe le faceva per mestiere (nel senso reale e non figurato…) usando questa forma.

Nonostante la forma fosse unica le scarpe non erano mai una uguale all'altra. Le lavorava fino a che si adattassero perfettamente al piede - quel piede - del cliente.

Camminare mantiene in forma

e con le scarpe giuste si va  lontano…

past francobollo mondiale

Artigianato GRAFICO

Artigianato GRAFICO

getamoney
past francobollo mondiale

1024

getamoney
past francobollo mondiale

768

getamoney
past francobollo mondiale

640

getamoney
past francobollo mondiale

480

getamoney

360

past francobollo mondiale
getamoney
past francobollo mondiale

320

getamoney